Home page

emblema_marche

L’Agesci (Associazione guide e scout cattolici italiani) nelle Marche è costituita da 80 gruppi (censimento 2021), suddivisi in 7 zone, per un totale di circa ottomila e seicento soci tra ragazzi e capi.

  • Ancona
  • Macerata
  • Vallesina
  • Pesaro
  • Picena
  • Faleria
  • Alta Marca

Rappresentanza degli associati divisi per zone
Totale associati: 8576

La Regione Agesci Marche è così strutturata:

  • Comitato regionale
    • Responsabili regionali e Assistente Ecclesiastico regionale (RR + AE) 
    • Incaricati alla formazione capi (FOCA)
    • Incaricati al coordinamento metodologico (ICM)
    • Incaricati all’organizzazione (IRO)
  • Comitato regionale allargato
    • Comitato regionale 
    • Incaricati alle Branche LC, EG e RS (IABR)
    • Incaricati ai settori (Protezione Civile, Foulard Bianchi, Nautico, Competenze, Comunicazione)
  • Consiglio Regionale
    • Comitato regionale allargato
    • Responsabili di zona + AE di zona
    • Consiglieri Generali

Per aprire il calendario su Google Calendar, CLICCA QUI!

Per aprire il calendario su Google Calendar, CLICCA QUI!

Convegno Emmaus Andata e Ritorno

Il Convegno Emmaus Andata e Ritorno è la partenza di un percorso da fare insieme verso una nuova consapevolezza: educare attraverso l’esperienza scout ad una vita piena della presenza di Cristo. Educare alla Vita Cristiana significa infatti rendere l’esperienza di Dio un’esperienza quotidiana.

Un cammino da percorrere a due a due, capi e ragazzi insieme, riconoscendo che Dio cammina con ciascuno di noi. VIVERE insieme esperienze riconoscendo l’INCONTRO quotidiano con Dio per poi RACCONTARE e raccontarsi per condividere alla luce della Parola il significato degli eventi e GENERARE così un cambiamento in sé e negli altri compagni di viaggio.

Se sei scout, si vede!

Grazie al tuo 5×1000 all’AGESCI, contribuisci a sostenere le attività di tutti i gruppi, perché le risorse che vengono raccolte, saranno interamente ridistribuite alle singole Regioni, quindi ogni scelta in più fatta in sede di dichiarazione dei redditi, significa maggiori risorse per le attività del territorio, per tutti.